Una brutta avventura per una turista canadese, ennesima turista vittima di uno stupro nel nostro paese. Secondo quanto raccontato dalla donna, ancora in stato di shock, è stata avvicinata da un finto tassista abusivo al quale ha chiesto di essere portata alla stazione di partenza dei bus di Milano (dove avrebbe dovuto prendere un pullman per Venezia).

Si è finto un autista a noleggio e poi ha approfittato di lei

L’uomo, una volta che la donna è salita in auto, ha invece preso la direzione opposta appartandosi in una zona isolata e ha abusato della turista canadese. Le autorità sono al momento a lavoro per individuare il tassista abusivo e la vettura su cui si è consumata la violenza.

Il problema dei finti autisti a noleggio non è solamente un danno per chi svolge regolarmente questo mestiere, ma anche e soprattutto per i potenziali clienti che si trovano di fatto nelle mani di sconosciuti.

Prendere un taxi abusivo può essere davvero molto pericoloso…

In questa ottica, i pericoli che si possono correre sono diversi e variano dalla vera e propria sicurezza in fase di guida, a possibili furti, sino ad atti inaccettabili come quelli che hanno visto vittima questa donna canadese.

I taxi abusivi sono potenzialmente pericolosissimi e, proprio per questo motivo, è bene accertarsi sempre di viaggiare con auto e conducenti ufficiali: solo in questo modo si può essere sicuri di arrivare a destinazione sani e salvi, ottenendo una prestazione professionale.

Sull'autore
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloSottometti